TCF s.r.l. TCF

Ospedale Civile San Salvatore

L'aquila, Italia

17 settembre 2017 2020-11-24 Referenze
Un sistema di UTA con recupero di calore sono presenti all'interno del principale nosocomio del capoluogo abruzzese.

Tra i vari sistemi utilizzati di frequente per il recupero di calore all'interno delle centrali trattamento aria, quelli più usati sono i recuperatori a piastre e quelli rotativi. Tuttavia in ambito ospedaliero questi non sono raccomandati in quanto, per loro stessa natura e conformazione, non possono assicurare un perfetto isolamento dei due flussi che si incrociano, quello dell'aria di espulsione e quello dell'aria nuova.

Per sopperire a questa problematica vengono spesso utilizzati dei sistemi di recupero con batterie di scambio termico, una presente nella sezione di ripresa della UTA e una nella sezione di mandata, con un circuito chiuso ad acqua che, grazie alle ultime ottimizzazioni apportate dai produttori di scambiatori di calore, riescono a garantire efficienze di recupero fino al 60-65%.

Un sistema di questo tipo è quello scelto dalla committenza per le UTA installate presso l'ospedale civile San Salvatore dell'Aquila, per assicurare un corretto ricambio d'aria agli ambienti asserviti e un recupero energetico, senza il rischio di contaminazione dei due flussi d'aria coinvolti. Completano le CTA componenti quali i ventilatori dotati di variatore di velocità, filtrazione di classe elevata F7 ed F9 e ulteriori batterie di scambio termico per la regolazione fine della temperatura da inviare all'interno.

Share this on