Tali criteri si basano sulla Norma Europea UNI EN 1886: la norma specifica i metodi di prova, i requisiti di prova e le classificazioni per unità di trattamento dell’aria che forniscono e/o estraggono aria mediante canalizzazioni, per la ventilazione/climatizzazione di un intero edificio o di sue parti. I metodi di prova e i requisiti si applicano sia all’unità completa sia alle sezioni separate, ad eccezione delle prestazioni termiche e acustiche dell’involucro (per le quali la norma specifica: i metodi di prova possono essere utilizzati per comparare differenti costruzioni ma non per calcolare le perdite termiche attraverso l’involucro o il rischio di condensazione o per fornire dati acustici precisi).

La norma considera i seguenti punti fondamentali, ed essa indica di conseguenza:

  • Resistenza meccanica dell’involucro (le condizioni di prova di resistenza meccanica degli involucri delle centrali proponendo una classificazione secondo la massima flessione per metro di lunghezza).
  • Trafilamento dall’involucro (le condizioni per la prova di trafilamento dall’involucro delle centrali proponendo una classificazione in due condizioni distinte: involucro in depressione (-400 Pa) ed involucro in pressione (+700 Pa).
  • By-pass del filtro (le modalità di prova del by-pass dell’aria attorno alle celle filtranti alla pressione di prova di 400 Pa).
  • Prestazioni termiche dell’involucro (le modalità di prova e di classificazione della conduttività termica della unità di trattamento aria. Il valore della conduttività termica U è condizionato dallo spessore della pannellatura e dai materiali di cui questa si compone).
  • Isolamento acustico dell’involucro (le modalità di prova della perdita d’inserzione dell’involucro (ovvero l’isolamento della pressione acustica) misurate in bande d’ottava da 125Hz a 8000Hz)

Nel mercato delle unità trattamento aria le  certificazioni, e in particolare la certificazione Eurovent, un tempo richieste solo in maniera saltuaria, sono sempre più richieste in fase di progettazione, al fine spesso di ottemperare ai nuovi requisiti nazionali e internazionali di risparmio energetico. Scegliendo un prodotto con marchio Eurovent, il progettista sa di poter contare su un prodotto progettato e costruito nel rispetto delle norme europee con prestazioni delle varie componenti (ventilatori, batterie, silenziatori etc.) garantite e certificate. TCF ha sottoposto la propria gamma ZAE al controllo dei prestigiosi ed esigenti criteri Eurovent, cui prove sui model box vengono effettuate presso i laboratori TUV in Germania, a garanzia di una totale indipendenza di giudizio e di valutazione, al fine di poter offrire ai clienti un prodotto che rispondesse in maniera inequivocabile alle richieste di un mercato del trattamento dell’aria ogni giorno più esigente.